Dieta mediterranea contro la demenza

Riporto quanto pubblicato sul sito Univadis.it in data 10 dicembre 2013 in merito ai benefici di una dieta equilibrata sulla comparsa della demenza, specialmente senile.

I cittadini dovrebbero essere convertiti ai principi della dieta mediterranea. Questo l’intervento che i governi dovrebbero mettere al centro della lotta contro l’”epidemia” di demenza, secondo un gruppo di medici firmatari di una lettera inviata al premier britannico David Cameron   g8 bandiere e al segretario alla Salute Jeremy Hunt, in vista del G8 sulle demenze in programma mercoledì 11 dicembre a Londra. La missiva, sottoscritta da 11 esperti del settore, da Gran Bretagna, Francia, Usa, Italia e Grecia,  invita il mondo politico a incentivare una dieta ricca di verdura e povera di carne.

L’appello dei camici bianchi ai governi degli 8 Paesi “big” – riporta il giornale inglese Telegraph – è puntare sugli stili di vita più che sui farmaci, e investire di più per formare l’opinione pubblica, compresi i bambini, sui benefici di una dieta sana e di abitudini virtuose.

demenza 1Al momento non esistono infatti terapie efficaci per la demenza, ma l’effetto scudo di un’alimentazione corretta è “ampiamente ignorato”, avvertono gli specialisti.

“Non supereremo il peso crescente delle malattie croniche prescrivendo più pillole”, ammonisce Assem Malhotra, cardiologo del Croydon University Hospital e tra i firmatari della lettera, che fa “mea culpa” per l’intera categoria medica: è responsabile di aver dato “troppa enfasi ai farmaci – sostiene l’esperto – i cui benefici sono spesso ampiamente esagerati e alimentati dalla potente industria farmaceutica, che naturalmente punta a estenderne l’uso per aumentare i propri guadagni”. dieta mediterranea

Secondo Malhotra, invece, sono schiaccianti le prove delle virtù della dieta mediterranea nella prevenzione delle patologie croniche che stanno affliggendo il mondo occidentale. Anche per il medico di medicina generale Richard Hoffman, tra gli autori della missiva, “la dieta mediterranea è probabilmente il modo più efficace per contribuire alla prevenzione della demenza”. Da una recente revisione degli studi in materia è emerso infatti, da 9 ricerche su 12, che chi segue i principi della dieta mediterranea ha migliori funzioni cognitive, tassi inferiori di declino e un minor rischio di Alzheimer. demenza 2

Fonti:

Adnkronos Salute del 9 dicembre 2013

Univadis.it

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Alimentazione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...